Filosofia aristotelica

La sostanza in Aristotele e le categorie dell’essere

La sostanza è il primo significato a cui fanno riferimento gli esseri.Le categorie dell’essere sono i generi supremi dell’essere (e anche del discorso). Aristotele ne individua 8 nella Metafisica e 10 (2 in più, anche se sembra un eccesso) nella Logica. – sostanza (Fabio come Fabio) – qualità (è bianco…) – quantità (ha un’altezza…) – [...]


La Psicologia ed il rapporto anima-corpo in Aristotele

La Psicologia rientra nella Fisica perché studia la sostanza sensibile nel mondo inanimato. Rispetto all’organismo vivente l’anima è, nello stesso tempo, causa formale (è la forma del corpo), finale (ogni cosa che facciamo ha come fine massimo quello di riuscire a esprimere appieno la propria razionalità) e motrice (ciò da cui il corpo, dal concepimento, [...]


Le caratteristiche del mondo celeste e di quello sublunare in Aristotele

Il mondo celeste (sostanza sensibile ma eterna) e quello sublunare (sostanza sensibile ma corruttibile). Il mondo sublunare è caratterizzato da tutte quante le forme di mutamento, fra le quali predominano la generazione e la corruzione. Invece i cieli sono caratterizzati dal solo “movimento circolare”.Un punto in comune è rappresentato dal fatto che entrambi si distinguano [...]