Breuer e Freud: il caso di Anna O.

Anna O. era una paziente, affetta da gravi disturbi isterici : paralisi, idrofobia, anoressia… In cura da Breuer, ogni sera il medico la ipotizzava facendola parlare. Anna parlava di episodi di un periodo della sua vita in cui aveva dovuto assistere il padre gravemente malato. Breuer notò che al termine dell’ipnosi, dopo la rievocazione di un episodio doloroso connesso a un sintomo, il sintomo in questione spariva. Esemplare è il caso dell’idrofobia: dopo aver rievocato l’episodio disgustoso di un cane che beveva dal bicchiere di una sua amica (un’immagine che Anna O. aveva rimosso in quel momento per evitare brutte figure), la paziente si risvegliò con un bicchiere alle labbra, ricominciando a bere. Questa terapia, detta catartica, funzionerà anche con gli altri sintomi di Anna.

Secondo Freud, l’isterico soffre quindi di ricordi, presenti nella profondità inconscia della mente, anche se dimenticati dalla persona; attraverso la loro rievocazione, è però possibile curarsi.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 3.0/5 (2 votes cast)
 

Vuoi restare aggiornato sui nuovi articoli pubblicati ? iscriviti subito ai feed!

Commenti

uhm... nessun commento per ora, inizia tu!

Scrivi un tuo commento...


*