Archive for maggio, 2009

La filosofia di Berkeley e le relazioni con Locke

- come Locke, sostiene che la conoscenza umana è conoscenza di idee e non di fatti; secondo Berkeley però tutte le idee non sono altro che sensazioni e ogni idea è soltanto una sensazione singolare. Ciò che chiamiamo cose emerge dalla combinazione di alcune di queste idee. - il nominalismo di Berkeley consiste poi nell’affermare che “esiste solo ciò [...]


Le “relazioni fra idee” e i “dati di fatto” in Hume

Hume distingue gli oggetti presenti alla mente umana (impressioni e idee) in due generi: – relazioni fra idee (poi chiamati da Kant giudizi analitici): proposizioni che si limitano ad operazioni del solo pensiero, senza fare riferimento a ciò che è o può essere esistente. Si tratta di proposte ricavate basandosi sul principio di non-contraddizione. Le relazioni [...]


La teoria della conoscenza di Hume: impressioni e idee

Fonte della conoscenza per Hume è solo la “percezione sensibile”, termine che preferisce a quello di “idea” (usato da Locke) per poter designare genericamente ogni contenuto della mente. Le “percezioni sensibili” si dividono in: – le impressioni : le percezioni che si presentano con maggior forza e violenza (sensazioni, passioni, emozioni). Avere impressioni significa sentire. [...]